PRESENTAZIONE:

 

TRAMITE QUESTO SITO PERSONALE HO VOLUTO RACCONTARE E DESCRIVERE IL MIO OPERATO NELL'AMBITO DEL SETTORE ARTISTICO. TUTTO CIO' VIENE FATTO DA AUTODIDATTA E PER LA FORTE PASSIONE CHE CONTRADDISTINGUE LA MIA ATTIVITA' HOBBISTICA DI TANTI ANNI. LO SCOPO FINALE E' QUELLO DI FAR CONOSCERE IL PIU' POSSIBILE LE MIE OPERE IN GENERALE ED IN MODO PARTICOLARE LA TECNICA DEL "MOSAICO MODERNO", CHE MI APPARTIENE E CHE FUNGE DA ISPIRAZIONE A TANTE NUOVE LEVE IN QUESTO CAMPO STILISTICO. 

 ESCAPE='HTML'

Il giudizio di un grande esperto d'arte

Ebbi a dire di lui, in occasione della Collettiva "Premio Lupiae 2014", promossa dall'Accademia della Nike a Lecce: "I tasselli dell'artista Ruggieri, compongono un'opera in cui il romanticismo figurativo, espresso nell'atteggiamento di un momento quotidiano, emana sfumature e calde cromie in uno spazio scenico che traduce silenziose e misurate atmosfere".
La sua è, comunque, un'arte eclettica nel senso che riguarda diversi filoni come: Il sacro, il quotidiano, il classico, la veduta campestre, ma risalta per la immediata comunicatività dell'impianto compositivo.

 

VINCENZO ABATI

Critico d'arte,
già docente di Storia dell'Arte
all'Accademia di Belle Arti di Lecce

Parere del professore e critico d'arte Nicola Cesari

L'IMMEDIATA FRUIBILITA' DELL'OPERA DI RUGGIERI

L'operazione artistica di Vincenzo Ruggieri affonda le sue radici nel passato e precisamente nella tradizione del mosaico. Egli però usa tale tecnica in maniera nuova, sostituendo alle tradizionali tessere marmoree, frammenti informi di pietre colorate. Così i colori naturali sapientemente accostati danno vita a visioni di una realtà oggettiva sempre attenta al dato naturalistico che evidenzia l'appartenenza dell'artista alla schiera di operatori che prediligono un rapporto diretto con la natura, interpretata sempre con lirismo e immediatezza percettiva. Notevole, nelle sue opere, l'uso del chiaro-scuro, mezzo questo che, gli consente di infondere alle immagini quel senso plastico che le fa emergere imponendole all'occhio dell'osservatore. Le diverse tonalità delle pietre utilizzate con certosina pazienza, unitamente ad equilibrati contrasti, danno all'opera di Ruggieri, senso di profondità prospettica, pervenendo a risultati finali carichi d'inventiva compositiva, sempre, comunque, nel rispetto dei canoni della visione. In sostanza siamo di fronte ad una produzione piacevole, appagante la vista, pregnante di sentimento, portatrice di istanze proprie della gente del Sud. E' facile identificarsi nell'opera di Ruggieri, dato che la stessa non occulta intellettualismi di correnti artistiche, ma al contrario è sintesi di mestiere, quello del mosaicista, e di una sensibilità propria della gente, che nelle immagini ricerca immediatà fruibilità, per appagare il proprio gusto estetico. 

 

Recensione del Critico d'arte Pompea Vergaro

Una finestra spirituale da cogliere in tutte le sue sfumature, con l'utilizzo del marrone a simboleggiare ciò che è terrestre e più umile e povero. I tratteggi ben armonizzati richiamano quella ricerca e il luogo delle certezze dell'artista. I chiaro scuri così ben evidenziati infondono una tridimensionalità devota. La ricerca artistica si traduce in un'opera ricca di forza espressiva pur nella sua semplicità.

Video rappresentativo